BLACK BOX - dentro l’algoritmo

BLACK BOX - dentro l’algoritmo

Dal 20 al 30 gennaio 2022 | ScienzaInScena

Orario spettacolimar-sab ore 20.45, gio 27 gen ore 19.00, dom ore 17.30
Ritiro biglietti via Ulisse Dini 7, 20142 Milano Nei giorni di programmazione, a partire da 1h e 30' prima dello spettacoloOrari uffici bigliettiDal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle ore 19.00

BLACK BOX - dentro l’algoritmo

Dal 20 al 30 gennaio 2022 | ScienzaInScena

Il progetto TeatroInMatematica, ideato da Maria Eugenia D’Aquino, celebra il ventesimo compleanno con una prima assoluta. Cluster, un data mining analyst lavora per una importante società di analisi dati. Insieme a lui è Alice, l’intelligenza artificiale che gestisce l’ambiente di lavoro, gli fornisce i compiti da svolgere e controlla la sua performance, una macchina che lo conosce così bene da creare con lui un rapporto quasi umano. E poi c’è Celia…. Attraverso lo studio di flussi di dati, comportamenti da osservare, decisioni da prendere, quella che sembra una giornata di lavoro come tutte le altre si trasforma in un’avventura quando Alice propone a Cluster di entrare in Black Box, un gioco di realtà virtuale innovativo, diverso da tutti gli altri perché simile alla vita. La decisione di Cluster cambierà per sempre il suo modo di vedere non solo il proprio lavoro, ma anche il mondo in cui vive e sé stesso.

Intelligenza artificiale. Machine learning. Data profiling. Capitalismo della sorveglianza. Sono termini di cui si sente parlare sempre più spesso, in relazione ai cambiamenti rapidissimi che la società globale sta attraversando nella nostra epoca. E pur nella diversità di ambiti in cui vengono applicati, fanno tutti riferimento al concetto matematico di algoritmo. Sono gli algoritmi a regolare ogni aspetto della vita economica e sociale. E gli algoritmi per funzionare e perfezionarsi attingono alle miriadi di dati sul nostro comportamento che ognuno di noi fornisce ogni volta che accendiamo un computer o utilizziamo uno smartphone o una carta di credito o anche solo una carta fedeltà del supermercato. Sullo sfondo di questo scenario, che sembra rubato ad un racconto di fantascienza ma è assolutamente quotidiano e reale, lo spettacolo Black Box getta uno sguardo sul tema degli algoritmi e sul loro impatto nella vita quotidiana, a partire da una semplice domanda: ha senso parlare di libertà in un mondo senza più privacy, in cui ogni nostro gesto, azione o pensiero sono osservati?

progetto TeatroInMatematica di Maria Eugenia D’Aquino drammaturgia Riccardo Mini consulenza scientifica Massimo Mazzotti, Director Professor Department of History University of California, Berkeley con Maria Eugenia D’Aquino, Lorena Nocera, Riccardo Magherini regia Riccardo Magherini musiche originali Maurizio Pisati disegno luci Manfredi Michelazzi spazio scenico Fulvio Michelazzi oggetti di scena Ernesto Jannini assistente alla regia Fabrizio Kofler produzione PACTA . dei Teatri – TeatroInMatematica ScienzaInScena

© 2008-2022 | Pacta Arsenale dei teatri

Engineered by vas