BLACK BLACK SKY performing universe (2020-2021)

BLACK BLACK SKY performing universe (2020-2021)

Sabato 20 febbraio 2021 | Rassegna ScienzaPerAria | IN STREAMING

Orario spettacoliOre 21.00 (lo spettacolo resterà disponibile per 48h)
Ritiro biglietti Biglietto simbolico di 5€ acquistabile fino alle ore 21 del 20/02Orari uffici bigliettiDa lunedì a venerdì dalle 16 alle 19. Raggiungibili telefonicamente e via mail.

BLACK BLACK SKY performing universe (2020-2021)

Sabato 20 febbraio 2021 | Rassegna ScienzaPerAria | IN STREAMING

Lo spettacolo, in attesa di poter essere fruito dal vivo, viene proposto come esperienza in streaming. Nasce nell’ambito di una ricerca di commistione di linguaggi a cura di Sosta Palmizi e di PACTA dei Teatri e INAF con l’obiettivo di rendere ‘vivente’ l’approccio scientifico all'interpretazione della realtà per contribuire ad avvicinare studenti e studentesse alle materie scientifiche. L’unica ‘jam session’ teatralscientifica dove astrofisica, danza e prosa si avvicendano raccontando con leggerezza e profondità l’universo, mandata in rete dal Teatro Mario Spina di Castiglion Fiorentino (AR). A partire dalla Luna di Galileo, le 4 lune di Giove, le prime scoperte di vulcani su altri pianeti a opera di una giovane precaria della Nasa, Linda Morabito, per proseguire con l’esplosione di scoperte degli ultimi vent’anni che hanno portato a identificare oltre 4 mila pianeti, gli attori, in una sorta di story telling alternato a racconti di fantascienza e poesie, colgono gli spunti forniti dai danzatori in un flusso continuo in cui ci si interroga, attraverso movimento, musica, parole, versi, sui grandi temi dell’Universo. Siamo soli nell’Universo? E i buchi neri? Che cosa c’entra Euclide con i buchi neri? E così, saltando, danzando tra pianeti, stelle, buchi neri, alleniamo le nostre percezioni a comprendere che lo spazio e il tempo sono deformabili e che questa grande scoperta ci permette di rotolarci sulle increspature delle onde gravitazionale. I testi e le suggestioni scientifiche sono creazioni originali di Stefano Sandrelli, responsabile dell'Inaf e collaboratore dell'Agenzia Spaziale Europea.

spettacolo di scienza-teatro-danza ideazione Maria Eugenia D’Aquino, Giorgio Rossi, Stefano Sandrelli con Elisabetta Bonfà, Maria Eugenia D’Aquino, Savino Italiano, Riccardo Magherini, Anna Moscatelli, Annig Raimondi, Giorgio Rossi regia Giorgio Rossi e Riccardo Magherini disegno luci Tea Primiterra video Giacomo Mosconi assistenza tecnica Alessio Rosi coproduzione Associazione Sosta Palmizi e PACTA . dei Teatri con il patrocinio di International Astronomical Union e INAF Istituto Nazionale di Astrofisica progetto realizzato con il sostegno di Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Regione Toscana - progetto Così remoti, così vicini - Nuove idee per un teatro a distanza presso Teatro Comunale Mario Spina in collaborazione con Comune di Castiglion Fiorentino e CapoTrave/Kilowatt

© 2008-2021 | Pacta Arsenale dei teatri

Engineered by vas