Document Actions

L'irrazionale leggerezza dei numeri

Progetto Teatro in Matematica a cura di Maria Eugenia D’Aquino

Teatro in Matematica

ScienzaInScena

irrazionali1

 

L'irrazionale leggerezza dei numeri

con Maria Eugenia D’Aquino, Riccardo Magherini, Annig Raimondi, Vladimir Todisco Grande

drammaturgia a cura di Riccardo Mini

regia di Valentina Colorni

musiche originali di Maurizio Pisati -  Le cinque morti di Pitagora - suite di dieci danze -

consulenza  matematica  del Prof. Franco Pastrone del Dipartimento di Matematica – Università di Torino

collaborazione di Daniele Gouthier

produzione PACTA . dei Teatri - Scienza In Scena

Lo spettacolo prende spunto da una probabile congiura ordita dai pitagorici per eliminare Ippaso da Metaponto, responsabile della divulgazione del segreto dei numeri irrazionali. I numeri irrazionali sono strani oggetti concettuali e non vi è alcun modo semplice di definirli. Numeri e personaggi illustri ruotano intorno a una vicenda densa di mistero e di intrecci. I numeri contengono interruzioni, luoghi dove dovrebbe esserci qualcosa ma dove invece non c’è niente. Lo spettacolo si insinua proprio in questi spazi non misurabili facendo affiorare tracce di matematica e storia, senza tralasciare un’avvincente esplorazione nel mondo della musica, arte nella quale i pitagorici giocarono un ruolo fondamentale.

Note di regia. Valentina Colorni

Uno spettacolo giocato sulla contrapposizione luce/ombra. Pitagora è la luce della conoscenza compiuta, il sole, l’apollineo. Nella sua concezione del mondo, i numeri descrivono perfettamente la realtà, non c’è nulla che sfugga alla sua luminosa intelligenza. Ippaso, suo discepolo e alfiere dei numeri irrazionali, porta la complessità all’interno della perfetta cattedrale del pensiero di Pitagora: ci sono dei numeri che non si possono scrivere sotto forma di frazione,  numeri “scomodi”, che non si lasciano definire. Abbiamo voluto leggere la figura di Ippaso come l’ombra di Pitagora, il suo lato oscuro, complesso, dionisiaco. Abbiamo immaginato il loro rapporto come un titanico scontro di intelletti e la scoperta dei numeri irrazionali come una grande rivoluzione del pensiero, paragonabile alla rivoluzione copernicana. Uno di quei mutamenti che investono la totalità della concezione che l’uomo ha di sé e del mondo, dal punto di vista fisico, metafisico, religioso.

Note dell’autore. Riccardo Mini

Ecco quello che succede nello spettacolo (anche se non necessariamente in quest’ordine), rappresentato attraverso una ‘mind map’, strumento spesso utilizzato come punto di partenza di un processo creativo.

null

 

 

Note del compositore. Maurizio Pisati  -  Le cinque morti di Pitagora - suite di dieci danze -

null  +

E dopo le ultime migliaia di anni passate in cerca dell'indirizzo, eccoci di nuovo qui. E' ancora come la ricordavo. Soglia della  distanza e della non-vista: una tenda, a filtrare la conoscenza.

null   =

Oltre il filtro ancora oggi dicono vi sia una coscia d'oro. Allora io ascolto, con ombra di dubbio, perché nel suono è la luce che genera l'ombra, e umbratile è la risposta.

null

              (=10)

Ma la domanda? Qual è la domanda? Certo attenderemo ancora milioni di anni. E allora, intanto, ascoltiamo: dal  nucleo si dipartono mutevoli aggregazioni, che implodono infinite volte sino al numero inascoltabile. Nello spazio ombra e luce.

teatroinmatematica@pacta.orgwww.pacta.org