Document Actions

L'AMICA DELLE MOGLI

di Luigi Pirandello

 
                                 Dall'11 al 22 marzo 2015

L'AMICA DELLE MOGLI

di Luigi Pirandello

amica delle mogli

regia Annig Raimondi

 con Riccardo Magherini, Annig Raimondi, Maria Eugenia D'Aquino, Vladimir Todisco Grande, Lorena Nocera, Carlo Decio, Giovanni Di Piano e Alessandro Pazzi

scene Giuseppe Marco Di Paolo - disegno luci Fulvio Michelazzi

musiche originali Maurizio Pisati

assistenti regia Vanessa Korn, Giovanni Di Piano

 assistente scenografia Tommaso Bocchia

 produzione PACTA . dei Teatri

Spettacolo inserito nell'abbonamento Invito a Teatro

È un testo estremamente attuale, che porta in primo piano l’analisi spietata di un gruppo di borghesi, mariti e mogli, dietro la cui apparente tranquillità si intravede uno scenario devastante, una forma felice pronta ad esplodere in un dramma di insolita crudezza.

La commedia inizia chiara e festosa coi preparativi per una festa di nozze e l´attesa dell´arrivo dei due sposi, Fausto ed Elena. Marta, l´amica delle mogli, ha organizzato tutto. Marta è una discreta e riservata creatura, che non si è mai sposata; ha avuto però una parte predominante nel matrimonio delle sue amiche, perché ne è diventata la preziosa consigliera, inducendole a pensare e ad agire come lei. Ma questa è destinata ad alimentare un dramma che si aggroviglia sempre di più, in un coacervo di sentimenti inespressi e malsopiti desideri. Francesco Venzi, marito di Anna, nutre per lei un´insana passione.

Si ammala gravemente Elena, la moglie del suo amico Fausto, e muore, circondata dalle cure di Marta. Francesco, non potendo sopportare l´idea che l´amico Fausto, ormai libero, possa sposare Marta, lo uccide.

Dove termina la disponibilità altruistica di Marta, strana creatura tra innocente e sottilmente perversa, e dove comincia, invece, il desiderio di qualcosa di profondamente misterioso? È certo il dramma della gelosia, «di una gelosia pazzesca e furibonda», ma, in realtà, ciò che qui si racconta, è la vicenda di vite già per metà vissute, in cui le possibilità di riscatto si riducono e le scelte sono il risultato defi nitivo di un’esperienza logorante che, negli anni, ha finito con l’accumulare rancori e veleni fino al delirio. Un’umanità inasprita dall’impotenza dell’essere, che genera mostri di ambiguità e situazioni sconvolgenti.


RASSEGNA STAMPA ONLINE

Viaggi e vacanze Dicembre 2010

Punto e linea Magazine dicembre 2010

Persinsala Novembre 2010

Milanoweb Novembre 2010

Il sole 24 ore Dicembre 2010


RASSEGNA STAMPA CARTACEA

Scarica il pdf!